Incipit

​Era bagnato fradicio e coperto di fango e aveva fame e freddo ed era lontano 50mila anni‐luce da casa.

Ecco, ogni volta che leggo l’incipit di Sentinella, di Frédéric Brown mi vengono i brividi. Brown riesce, con una 60ina di carstteri, a dipingere una situazione e a creare una situazione magicamente ambigua. 

Chi poi ha letto la storia sa che l’excipit (la fine) risolve perfettamente la situazione iniziale.

L’opera di Brown è come un romanzo in miniatura dove ogni elemento è miniato ad arte, incastonato con precisione certosina tra gli altri senza sbavature o errori. 

Annunci