I Principati di Malichar

Malichar è una nazione governata esclusivamente da utenti di magia.
È situata a nord delle Brulle, attraversata dai fiumi Neies e Tancour e solcata da una fitta rete di valli glaciali caratterizzate dal tipico clima continentale. Buona parte del territorio è reso impervio da montagne alte fino a 5000m, ghiacciai, foreste popolate da creature poco socievoli (draghi, viverne, idre, beholder e bestie mannare di ogni specie) e il grosso della popolazione umana e umanoide è concentrato nelle valli e sulle propaggini delle montagne entro i 2000 metri di quota.
Centro politico economico, sociale e via discorrendo è Malichar, la città che da il nome alla nazione. Sembra un po’ complicato. É che i malichani chiamano la capitale Lavill’ (Vill’ è il termine locale per indicare una città di grandi dimensioni, così per abitudine da più di duemila anni la capitale è diventata Lavill’ per i suoi abitanti) e Malichar l’intero stato, mentre gli stranieri chiamano Malichar la capitale e “i Principati” tutto il paese.
Divergenze geografico-politiche a parte, i Principati di Malichar sono una federazione di 12 stati sovrani retti ognuno da un principe-mago.
Come già spiegato nella pagina principale si tratta di una ἐπῳδήκρατία, dal greco ἐπῳδή (epode) che vuol dire magia e κρατία (kratia) potere, governo. Dunque uno stato governato dalla magia… o meglio da utenti di magia.

Il motivo è abbastanza semplice: su Tharamys il semplice fatto di studiare la magia e predisporre un incantesimo, se non si è preparati, diventa molto pericoloso. Su tutto il territorio dei principati gli utenti di magia, tutti quanti, a prescindere da razza, credo religioso o allineamento morale, sono protetti e possono studiare in relativa sicurezza. La protezione è massima proprio sulla capitale, che occupa una posizione centrale rispetto al territorio e viene via via meno all’aumentare della distanza fino a sparire in prossimità dei confini.

Si narra che il misterioso Dar, la divinità che veglia sui principati, sia all’origine della protezione, ma in realtà nessuno sa se è proprio lui: è l’unico dio, in tutto il vasto pantheon di Tharamys, che non ha chiese, templi o sacerdoti. Ha biblioteche, scuole e università dove si studia la magia… e nutre un certo astio nei confronti di dei, dogmi e altre amenità del genere, tant’è che i Malichani pure hanno sviluppato la medesima… idiosincrasia e, se sorprendono un prete di qualche fede esterna a far proseliti entro i confini dei principati tentano di metterlo al rogo.

Talvolta il prete è abbastanza saggio da darsela a gambe prima che sia troppo tardi, talvolta invece ritiene di dover affrontare il martirio per “dare l’esempio” e allora si assistono a scene a dir poco commoventi dove il condannato aiuta i propri carnefici a tirar su la pira e a serrare bene i nodi che lo legano sopra.

Nessun prete è mai riuscito a convertire un malichano ad una fede diversa da quella nella magia, nello studio e nella ricerca. Nemmeno tra coloro che, essendo privi di poteri magici, sono esclusi dalle cariche pubbliche e dal godimento dei diritti civili più importanti come il voto o il diritto ad un processo equo.

Il motivo va ricercato nell’organizzazione sociale che ha una rete di welfare molto sviluppata e basata proprio sulla magia e sulle ingenti ricchezze che questa attira nelle casse dello stato. Insomma è dura promettere il regno dei cieli, il paradiso in terra e tante altre belle cose quando un pasto caldo, un tetto sulla testa, bagno e vestiti sono già disponibili grazie alla magia. Un prete che tenta di far proseliti da queste parti deve promettere altro, come “poteri magici per chiunque abbia fede” e quindi pari diritti civili, democrazia. Promessa difficile da mantenere per uno che obbedisce ciecamente ai voleri di un’entità superiore: significa predicar bene e razzolar male.

Nei prossimi articoli vedremo meglio come si sviluppa la società Malichana e com’è fatto questo luogo, in particolare la grande città di Lavill’ che sarà il palcoscenico su cui prenderà vita il mio prossimo libro… devo preparare il terreno!

Annunci