Exacorion

Che vuol dire? E’ greco, antico. Exa vuol dire “Sei” e “Corion” è lo spazio in cui ci si muove. Stessa radice di Coreos, che vuol dire danza. Credo. Non ho mai studiato greco a scuola, ma dopo aver trascorso 13 anni insieme ad una ragazza che, tra le altre cose, leggeva latino e greco traducendoli “al volo” senza l’ausilio di un dizionario qualcosa è rimasto anche a me.

In ogni caso è la parola che ho creato per descrivere uno spazio a sei dimensioni. Compare per la prima volta in “Siracusa“e il termine mi è piaciuto parecchio. Avevo bisogno di qualcosa che descrivesse bene il modo in cui Archimede, lo scienziato siracusano morto nel 216 a.C durante la caduta di Siracusa, avrebbe potuto chiamare un oggetto che si muove in uno spazio a sei dimensioni.
Sul perché e il percome di una simile situazione… invito il lettore a spendere i 99 centesimi richiesti per il download da Amazon del mio racconto. Si, lo so, è venale… ma immodestamente credo che valga la pena leggere quelle otto cartelle.

Annunci